Ultima modifica: 10 Febbraio 2019

PROGETTO CONTINUITÀ-ORIENTAMENTO

PROGETTO CONTINUITÀ-ORIENTAMENTO

Il progetto si propone di lavorare in un’ottica di formazione integrale dell’individuo, nel rispetto delle identità personali, sociali e culturali dei singoli alunni, nella costante valorizzazione delle diversità al fine di costruire un percorso coerente che riconosca la specificità e la pari dignità educativa di ogni grado scolastico. Tutte le attività educative e didattiche della scuola e le iniziative formative extrascolastiche sono integrate in un progetto formativo unitario, con obiettivi e finalità comuni.

DESTINATARI Bambini dell’anno ponte della scuola dell’infanzia, alunni delle Classi Quinte della Scuola Primaria, alunni del primo anno della Scuola Secondaria di Primo Grado
TEMPI DI ATTUAZIONE Intero anno scolastico
ORGANIZZAZIONE ALUNNI Gruppo classe/sezione

Gruppi intersezione

Gruppi interplesso (scuola dell’infanzia-scuola primaria e scuola primaria- scuola secondaria di primo grado)

ORGANIZZAZIONE ORARIA Orario curricolare
OBIETTIVI

 

Obiettivi prima annualità

-Progettare percorsi e azioni formative sulla base della vision e della mission individuate

-Condividere obiettivi cognitivi di passaggio, minimi e standard;

-Progettare iniziative didattiche congiunte, chiaramente leggibili nei loro intrecci anche dagli allievi e dalle famiglie;

-Progettare attività-ponte che prevedano soprattutto iniziative ludico-didattiche in grado di superare i confini delle diverse scuole;

-Coinvolgere le famiglie nel processo educativo e formativo dei propri figli

-Favorire l’utilizzo consapevole e sistematico (per allievi e docenti) delle ICT, al fine di facilitare la sperimentazione di nuove metodologie e tecniche didattiche

-Stabilire rapporti pedagogici e non soltanto burocratico-funzionali fra ordini scolastici diversi

-Assicurare la reciproca conoscenza

-Garantire opportunità educative adeguate attraverso la conoscenza degli alunni

-Programmare momenti di progettazione comune finalizzati ad avvicinare gli stili educativi e a creare un linguaggio professionale comune

-Programmare incontri finalizzati alla trasmissione di informazioni degli alunni, specie di quelli in situazione di svantaggio

-Conoscere la programmazione educativa dei tre ordini di scuola, in prospettiva di azioni di condivisione ed armonizzazione della stessa

-Creare un setting di lavoro positivo che faciliti la comunicazione interprofessionale.

Obiettivi seconda annualità

Coordinare i criteri valutativi, degli alunni e del servizio scolastico (autovalutazione) comunicando periodicamente informazioni utili sugli alunni in passaggio da un ciclo scolastico al successivo

Promuovere iniziative di aggiornamento progettate in modo unitario

Facilitare i collegamenti tra i docenti dei diversi ordini scolastici e tra questi e gli operatori dell’extra-scuola, attraverso il coordinamento dei rispettivi curricoli pur nel rispetto delle differenti professionalità

Obiettivi terza annualità:

Integrare iniziative e competenze, dei diversi ordini scolastici, al fine di individuare una traiettoria educativa comune fondata sull’idea di un percorso curricolare sull’apprendimento

Rispettare la progettazione educativa che unisce e qualifica gli ordini di scuola, armonizzando gli stili educativi

Indicare verifiche e valutazioni delle strategie di insegnamento in relazione al raggiungimento delle abilità previste attraverso incontri tra docenti delle diverse scuole

Lavorare alla creazione di un linguaggio comune

ATTIVITA’ Realizzazione di progetti-ponte (basati in particolare sul Progetto Benessere e Progetto Cittadinanza e Costituzione e sulle TIC in quanto trasversali agli ordini di scuola), che prevedano iniziative comuni tra cui l’accompagnamento dei bambini durante il passaggio al grado di scuola successivo.

Progetti/laboratori di continuità orizzontale (che coinvolge allievi della stessa età) favorirà la conoscenza tra coetanei, possibili compagni di classe nel passaggio al livello di scuola successivo.

RISORSE INTERNE Docenti  delle classi
RISORSE ESTERNE

 

Docenti specialisti, genitori,consulenti ed esperti esterni appartenenti ad Enti locali ed associazioni
PRODUZIONI/

MANIFESTAZIONI

 

Adesioni a  progetti ,partecipazioni a concorsi, uscite didattiche visite guidate ed escursioni,collaborazioni con associazioni ed enti territoriali  ed extraterritoriali che giungeranno nel corso dell’anno scolastico.
MODALITA’ DI INTERVENTO 1)Incontro di programmazione delle attività che coinvolgano i tre segmenti di scuola, strutturati secondo le regole del problem solving e del cooperative learning

2) Organizzazione di almeno due incontri tra le classi-ponte

3) Organizzazione di un incontro in plenaria con le famiglie (uno per ogni ordine di scuola), non oltre il 15 gennaio e alla presenza del Dirigente scolastico, della FS e degli insegnanti che prenderanno gli alunni in passaggio; gli incontri si svolgeranno con il supporto di slides che illustrino le attività del Piano dell’Offerta Formativa, le specificità dei tre segmenti scolastici

4) Programmazione e attuazione di iniziative di accoglienza

5) Condivisione delle risorse umane, professionali e strutturali (uso spazi e strutture comuni)

6) Creazione di un forum tematico sul sito della scuola per il passaggio continuo delle informazioni

7) Progettazione e somministrazione di questionari di monitoraggio e valutazione delle attività progettuali (iniziale, intermedio e finale) nominativo e on-line

8) Incontri con il gruppo curricolo per la condivisione e lo scambio di informazioni relative a obiettivi formativi e criteri di valutazione comuni

9) Definizione delle iniziative di passaggio tra le classi ponte (infanzia- primaria; primaria-secondaria di primo grado; secondaria di primo grado-secondaria di secondo grado): conoscenza degli ambienti, dell’organizzazione, delle regole della nuova realtà scolastica; socializzazione con i nuovi compagni e con il personale della scuola secondaria

10)Programmazione di incontri di continuità orizzontale tra i

rispettivi segmenti scolastici

11)Incontri di raccordo e coordinamento tra tutte le Funzioni Strumentali per attivare azioni congiunte di continuità nella scuola e  con il territorio

12)Pianificazione attività di lungo periodo

13)Monitoraggio e valutazione




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi