Ultima modifica: 11 Aprile 2020

ilsalutodelpreside

Ai bambini, alle bambine, ai ragazzi e alle ragazze del Don Giulio Testa,

giunga il mio saluto più sincero ed i complimenti per aver tenuto viva la nostra Scuola con l’impegno  e lo studio durante queste ultime settimane vissute nelle nostre case. Siete stati bravi per aver seguito i consigli dei vostri insegnanti e dei vostri genitori: pur non vivendo le giornate nelle vostre aule, avete letto tanti testi, disegnato, ascoltato storie, eseguito calcoli e risolto problemi di matematica, dialogato in inglese, con l’aiuto del computer o semplicemente consultando i vostri libri e quaderni. Avete dimostrato di avere tanta voglia di imparare e di migliorare in continuazione. Questo mi piace di voi! Sono sicuro che continuerete a dare il massimo anche nei prossimi giorni a casa e, speriamo il più presto possibile, nelle nostre belle aule di Venafro e di Sesto Campano. Grazie per il vostro impegno! 

Ai genitori dei nostri alunni,

giunga il mio sentito ringraziamento per aver accompagnato ed aiutato i vostri figli nel momenti di impegno scolastico a distanza. Sono consapevole delle situazioni non sempre facili che si vivono a casa. Io stesso ho vissuto e sto vivendo nuove situazioni che mi vedono interagire costantemente con le mie due figlie, cercando da una parte di motivarle e dall’altra di far vivere loro una vita serena orientata all’ottimismo e alla consapevolezza di affrontare con coraggio questa nuova sfida che questo momento storico ha voluto che affrontassimo. Sono sicuro che ciascuno di voi abbia fatto lo stesso, anzi di più: abbia approfittato di parlare e comprendere i propri bambini e ragazzi in un tempo vissuto più disteso, diverso da quello della solita ed intensa vita quotidiana. Essi sono cresciuti insieme a noi, forse più in fretta, e sono più forti e determinati di prima. Hanno dimostrato che, anche a distanza, la Scuola ed il contatto con gli insegnanti sia importante. Ci attendono sfide future: non sappiamo in che modo riprenderemo. Mi auguro che costruiremo insieme, per il prossimo anno, la migliore Scuola possibile.

Alle maestre e ai maestri, alle professoresse e ai professori del Don Giulio Testa,

giunga il mio ringraziamento sincero per l’impegno profuso in queste settimane di assenza dalle aule. Avete cercato di costruire innanzitutto un ponte con i nostri bambini e ragazzi. Non li avete mai lasciati soli. Ma avete fatto anche di più: interpretato e adattato la didattica a distanza che non avevamo mai sperimentato ed attuato prima. Con i mezzi e le competenze di ciascuno, avete accompagnato i nostri alunni in questo mese, aiutandoli a consolidare le conoscenze e le abilità in loro possesso, ma anche a conoscere nuovi argomenti, attraverso presentazioni digitali, mappe, elaborazioni di verifiche, ed anche con vere e proprie lezioni accompagnate con le vostre voci e/o con i vostri volti. I nostri alunni ed i loro genitori hanno molto apprezzato ciò. Sono sicuro che, dopo queste vacanze, vi impegnerete ancora di più per preparare nuovi contenuti, mettendo alla prova le competenze digitali che state via via acquisendo grazie anche al supporto dei colleghi più esperti e all’offerta di corsi e webinar presenti nella rete. Mi auguro che queste esperienze siano fondamentali anche per affrontare con consapevolezza il prossimo anno scolastico.

Al personale della Segreteria e ai collaboratori scolastici,

va il mio ringraziamento per aver svolto con impegno e spirito di servizio i tanti adempimenti in questo ultimo periodo. Non è stato semplice affrontare e risolvere le numerose questioni amministrative con lo smartworking. Solo il coordinamento tra di voi e con i docenti dello staff, nonché la disponibilità di ciascuno, ha permesso di ottenere pregevoli risultati positivi. Sono sicuro che sapremo affrontare tutti insieme le future sfide che ci attendono, più forti e più competenti.

A TUTTI 

auguro di vivere serenamente queste vacanze nelle proprie case. A coloro che si preparano alla grande solennità del Cristianesimo, auguro buona Pasqua con le parole di Papa Francesco: “La Pasqua ci dice che Dio può volgere tutto in bene. E questa non è un’illusione, perché la morte e resurrezione di Gesù non è un’illusione, è verità. Che con Lui possiamo davvero confidare che tutto andrà bene. Ecco perché il mattino di Pasqua ci viene detto: ‘Non abbiate paura!'”.

 

Il vostro preside Marco Viti




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi